Stai leggendo
La Giornata Mondiale del libro

La Giornata Mondiale del libro

Avatar photo

La Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore, ogni anno viene immortalata il 23 Aprile, nata per evidenziare e valorizzare l’importanza della lettura come elemento di creatività e crescita personale e collettiva, e celebrata in tutto il mondo.

Adoro pensare ai libri e alla loro grande magia, ci fanno viaggiare in luoghi ed epoche lontane, ci fanno compagnia, risollevano lo spirito, ci istruiscono e sono anche semplicemente belli da sfogliare. 

Il libro e la lettura rappresentano un mezzo indispensabile di approfondimento e di conoscenza di noi stessi, degli altri e del mondo, e soprattutto nei periodi di incertezze e precarietà come quello che stiamo vivendo ancor oggi causa Pandemia, ci aiutano a guardare avanti fiduciosi. 

La Giornata Mondiale del libro

Tante sono state le iniziative pur essendo in tempo di coronavirus, in Italia e nel mondo che hanno festeggiato questa splendida Giornata Mondiale del libro pur restando a casa. Tutte hanno sottolineato il valore e l’importanza della lettura, soprattutto tra i più giovani. Ma dove nasce la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore?

L’idea di celebrare la Giornata Mondiale del libro è nata in Catalogna più di 400 anni fa. Il 23 aprile fu scelto perché è il giorno in cui morirono nel 1616 due scrittori considerati i pilastri della cultura universale: Miguel de Cervantes e William Shakespeare. Don Chisciotte, Amleto, Otello, Re Lear, sono tutti personaggi che prendono forma dal genio di questi due scrittori e che, da allora, ci sono familiari.

Leggi anche


La tradizione catalana vuole che proprio nello stesso giorno, in cui si celebra San Giorgio, ogni uomo doni una rosa alla sua donna. Così ancora oggi i librai della Catalogna usano regalare una rosa per ogni libro venduto il 23 aprile. E a Barcellona la tradizionale passeggiata per le Ramblas che invade di banchetti pieni di libri e di rose era uno degli eventi più suggestivi dell’anno.

A questo punto non mi rimane che augurarvi buona lettura”. 

Gabriella Chiarappa

Sfoglia commenti (0)

Leave a Reply

(c) 2019 Wonderyou International Magazine - All Right Reserved.
Privacy Policy | Cookie Policy
Concept: Le Salon de la Mode  - Design by ludicafm

error: (c) 2019 Wonderyou Magazine - Tutti i Diritti Riservati