Addio a Lorenzo Riva: il Maestro della Couture Italiana

Avatar photo

Il mondo della moda piange la scomparsa di un’icona indiscussa: Lorenzo Riva, lo stilista che ha scritto pagine straordinarie nella storia della couture “all’italiana”. La sua carriera, iniziata precocemente con l’apertura del primo atelier a soli 18 anni, è stata un trionfo di eleganza e creatività.

Riva ha contribuito in modo significativo alla moda internazionale, lasciando un segno indelebile con le sue creazioni, particolarmente celebri per gli abiti da sposa e le collezioni influenzate dall’arte contemporanea. La notizia della sua morte è stata annunciata da Luigi Valietti, suo storico braccio destro ed ex-compagno, su Facebook.

 

Lorenzo Riva

 

Nato a Monza nel 1938, fin da giovane Lorenzo Riva ha dimostrato una passione irrefrenabile per la moda, ispirato dalla madre, mannequin e appassionata di cucito. Il suo primo atelier, gestito insieme alla famiglia, ha segnato l’inizio di una carriera straordinaria. Nel 1972, ha debuttato a Palazzo Pitti, catturando l’attenzione con collezioni che univano abilmente la moda all’arte contemporanea, contando amicizie illustri come Lucio Fontana e Mimmo Rotella.

La sua fama ha varcato i confini nazionali, portando le sue creazioni in passerelle di prestigio in Italia, Francia, Messico e Spagna. Riva è stato il creatore di abiti indimenticabili per star del calibro di Isabella Rossellini, Penélope Cruz, Emmanuelle Seigner, Whitney Houston, Jerry Hall, Chiara Mastroianni e Ivana Trump.

 

Lorenzo Riva
Con Miriam Leone in passerella ad Alta Roma 2010

 

Nel corso degli anni Ottanta, ha ricevuto l’onore di essere nominato direttore creativo della maison Balenciaga, rinomato marchio fondato da Cristobal Balenciaga. Un ritorno in Italia nel 1985, con l’apertura di due atelier accanto a Valietti, ha segnato una nuova fase della sua carriera.

See Also

La sua dedizione all’alta moda è rimasta inalterata, con una particolare attenzione agli abiti da sposa che concludevano ogni sua sfilata. Nel 1991, ha portato la sua arte a Roma e nel 1995 ha debuttato a Milano con il prêt-à-porter. Nel 2012, ha curato il guardaroba dell’attrice Sylvia Hoeks nel film “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore.

 

Lorenzo Riva
Alla prima della Scala nel 2013. Foto Getty. VITTORIO ZUNINO CELOTTO/GETTY IMAGES

 

Nonostante la cessione del marchio nel 2012, Riva è tornato con un nuovo progetto, segnando un riavvicinamento a Valietti, definito “il suo unico, vero grande amore”. La sua scomparsa lascia un vuoto nel mondo della moda, ma il suo lascito di eleganza e creatività continuerà a ispirare le generazioni future.

View Comments (0)

Leave a Reply


(c) 2019-2023 Wonderyou International Magazine - All Right Reserved.
Concept: Le Salon de la Mode  - Design by ludicafm

Scroll To Top
error: (c) 2019 Wonderyou Magazine - Tutti i Diritti Riservati